Data: 16/06/2021Categorie: News

Fotocatalisi: la natura è sempre la migliore ispirazione

É proprio dalla natura che DNR Sicurezza ha appreso l’efficacia della fotocatalisi nel modificare la velocità di una reazione chimica, e quindi aiutarci nel processo di sanificazione ambientale.

La natura è, da sempre, la migliore fonte d’ispirazione possibile. Da essa si può apprendere molto e applicare gli stessi principi cardine in differenti scopi. Ma andiamo con ordine e vediamo insieme cos’è esattamente e come funziona la fotocatalisi.

Esistono in natura degli elementi, generalmente metalli nobili, chiamati fotocatalizzatori che, quando irradiati da una radiazione elettromagnetica (in natura generata dal sole), sono in grado di accelerare notevolmente una reazione chimica che altrimenti si verificherebbe in tempi molto più lenti.

É esattamente ciò che fa la clorofilla nel processo di fotosintesi clorofilliana: grazie all’azione del sole, la clorofilla, che è un fotocatalizzatore, trasforma acqua e anidride carbonica in ossigeno e glucosio.

La reazione che interessa la nostra analisi è quella di ossidazione: questi elementi (i fotocatalizzatori) sono in grado di reagire decomponendo velocemente le sostanze organiche e inorganiche presenti nell’ambiente.

E così, mutuando dalla natura questo mirabile processo, la scienza ha scoperto come sia possibile purificare in modo efficace gli ambienti grazie all’utilizzo di catalizzatori e di luce.

Dispositivi per la sanificazione attiva continua di aria e superfici mediante fotocatalisi
I catalizzatori utilizzati dai purificatori d'aria per ambienti domestici, commerciali e industriali proposti da DNR Sicurezza

I catalizzatori utilizzati dai purificatori d'aria per ambienti domestici, commerciali e industriali proposti da DNR Sicurezza

Uno dei catalizzatori più utilizzati nel contesto di nostro interesse, è sicuramente il biossido di titanio - TiO2. L'interazione con questo elemento e la luce, produce radicali liberi dell'ossigeno, in grado di promuovere ossidazioni (e quindi degradazioni) di agenti dannosi.

É proprio questa una delle principali tecnologie usate da DNR Sicurezza per i suoi purificatori d'aria per ambienti domestici, commerciali e industriali.

DNR utilizza inoltre per i suoi dispositivi anche un altro catalizzatore, il triossido di tungsteno - WO3, per la cui attivazione non è necessaria luce ultravioletta, e risulta quindi perfettamente sicuro per l'uomo.

Team DNR Sicurezza

Condividi questa pagina!